Il primo volo nello spazio

Nel 1994 viene scelto come Specialista di carico utile della missione STS-75 e, dopo un addestramento di oltre un anno, effettua il suo primo volo nello spazio a bordo della navetta Columbia. Il suo lavoro nello spazio è incentrato sul controllo degli esperimenti elettrodinamici del Satellite Tethered che dimostrano, per la prima volta, la possibilità di generare potenza elettrica dallo spazio.

Lanciato il 22 febbraio 1996 ed atterrato al Kennedy Space Center (KSC) il 9 marzo 1996, il Columbia completa 252 orbite, percorrendo 10 milioni di chilometri in 377 ore e 40 minuti.

Nell’agosto dello stesso anno comincia il Corso Internazionale di Formazione per Specialista di Missione (Mission Specialist – MS), della durata di due anni, in preparazione per le operazioni a bordo dello Space Shuttle e della futura Stazione Spaziale Internazionale (SSI).

Completato il corso, nell’aprile 1998, entra a far parte del Corpo Astronauti Europeo dell’ESA, con base a Colonia, in Germania (EAC). Lavora nella Divisione Robotica dell’Ufficio Astronauti per lo Space Shuttle e la SSI presso il Johnson Space Center della NASA.